Dati: Le istituzioni sono ora più coinvolte con Bitcoin che mai

Il prezzo di Bitcoin è stato colto in una forte tendenza al rialzo nel corso dell’ultima settimana. Sembra che la forza fondamentale che il crypto ha stabilito negli ultimi mesi stia iniziando a riflettersi nel suo prezzo.

La sua ultima spinta verso l’alto avviene in un contesto senza precedenti di politiche fiscali allentate da parte dei governi di tutto il mondo, nonché di forti rialzi osservati in diversi mercati – tra cui azioni e materie prime.

Il Bitcoin – come l’oro – ha molti dei tratti caratteristici dell’essere un „hard asset“ e, come tale, gli investitori sembrano aggiungervi un’esposizione mentre l’economia globale entra in acque inesplorate.

I dati mostrano che le istituzioni, in particolare, sono sempre più coinvolte nei mercati cripto, poiché l’attività di trading sul CME ha raggiunto livelli mai visti prima.

Il Bitcoin e le altre attività hard sono tutti in forte rialzo

Gli investitori che si sentono annoiati dalle politiche monetarie allentate che hanno spinto i mercati verso l’alto stanno dirottando grandi quantità di capitale verso le attività dure.

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’argento è stato catturato all’interno di una forte tendenza al rialzo che gli ha permesso di passare da 18 dollari all’oncia a massimi di quasi 25 dollari all’oncia.

Si possono osservare aumenti simili mentre si guarda verso altri metalli preziosi.

Anche l’oro, per esempio, ha registrato alcuni notevoli guadagni. All’inizio di luglio, il metallo era scambiato a circa 1.775 dollari per oncia. Al momento in cui scriviamo, è scambiato a 1.955 dollari per oncia.

Anche Bitcoin ha registrato un’azione di prezzo simile, segnalando che gli investitori lo stanno trattando ampiamente nello stesso modo in cui trattano l’oro e l’argento.

All’inizio di luglio, il prezzo di Bitcoin era stabile all’interno della regione a meno di 9.000 dollari. Questo è all’incirca il punto in cui si era consolidato dall’inizio di maggio.

Negli ultimi giorni, tuttavia, è stata colta da una forte tendenza al rialzo che l’ha portata ad un massimo di 11.400 dollari. Il suo prezzo si è poi stabilizzato intorno agli 11.000 dollari.

I dati mostrano che le istituzioni sono sempre più coinvolte con BTC

Anche gli investitori istituzionali, che dispongono di ingenti capitali esposti ai mercati tradizionali, si stanno coprendo da turbolenze economiche potenzialmente imminenti.

Secondo un recente rapporto di Arcane Research, le attività istituzionali di trading Bitcoin sul CME sono aumentate rapidamente negli ultimi tempi.

L’interesse aperto sulla piattaforma su misura per le istituzioni ha raggiunto il massimo storico di 724 milioni di dollari.

„Vale la pena di notare che l’attuale interesse aperto sulla CME ha raggiunto il massimo storico di 724 milioni di dollari, una chiara indicazione che un maggior numero di investitori istituzionali cercano l’esposizione al bitcoin“.

Il CME rappresenta ora circa il 10% dell’interesse aperto del mercato crittografico aggregato.

Non c’è motivo per cui questa tendenza non prenda slancio nel prossimo futuro, dato che i prossimi pacchetti di stimolo e le continue incertezze sulla pandemia in corso stanno rendendo incredibilmente desiderabili gli asset difficili.

Related Posts

Mansaari sanoo Bitcoin, Ethereum Not Securities

Mansaari on julkaissut asiakirjan, jossa määritetään kryptovaluutat. Salausvarat voivat olla sähköistä rahaa, arvopapereita tai sääntelemättömiä.Read More

Ägaren till en bulgarisk börs dömdes för penningtvätt

Enligt amerikanska domare gömde sig en organisation av internationella bedragare från Östeuropa bakom till synesRead More

Bitcoin flirt nog steeds met $ 10.000, maar de vooruitzichten zijn nog steeds goed

Het was een beetje een trieste tijd voor de Bitcoin-markt toen de munt richting $Read More

Comments are Closed